Tutti gli articoli di Fabrizio

Viaggio nel Contemporaneo con Eco d’Arte Moderna

COMUNE DI PIANCASTAGNAIO

con il patrocinio di COMUNE DI CASTEL DEL PIANO / COMUNITA’ MONTANA AMIATA GROSSETANO / SISTEMA MUSEALE AMIATA

ed il contributo di COMUNITA’ MONTANA AMIATA VAL D’ORCIA

“VIAGGIO NEL CONTEMPORANEO”

rassegna di pittura, scultura, grafica e fotografia

“MIRAMONTI” – Saragiolo

5 agosto- 11 settembre 2011

Paola Angelini – Patrizia Bacarelli – Massimo Barcariol – Pier Paolo Batini

Andrea Bianchini – Elena Bottari – Claudio Caioli – Brunella Fontani

Simonetta Fontani – Debora Galanti –   Ombretta Giovagnini –Marco Giubilei

Kevo – Paolo Lantieri – Larix –  Emiliana Lippi –Antonio Maestrini

Annamaria Maremmi – Raffaele Masiero Salvatori – Ferrida Olivieri

Fabrizio Paoletti – Gino Pigolotti – Diana Polo – Clara Polvani – Roberto Romoli

Gemma Rossi – Bruno Sabatini – Mauro Scalampa – Connie Solari

Paola Tangocci – Livio Tessandori – Marco Verecondi – Elena Vollmann

inaugurazione venerdì 5 agosto ore 17

orario: dalle 10,30 alle 13;  dalle 16 alle 19; dalle 20,30 alle 22

a cura di Roberta Fiorini                                         in collaborazione con la rivista Eco d’arte moderna di Firenze

Unione di Due

Precipitato

Il tempo precipita
raggruma i suoi cristalli
e li deposita nel fondo
delle nostre memorie.

Il tempo dipana i suoi filati
in cui incastoniamo perle di momenti
di vari cromatismi:
legali stretti, e non dispenderli!

Rimanga un capo della corda
da poter tirare a sè
quando il turbine del tempo
tenderà a trascinarti via

e si possa riprendere le fila
dei variopinti attimi
che han nutrito
il nostro spirito vitale.

Qui ed ora, come là ed allora
ripetere riprendere rinsaldare
rinascere rivivere risentire
riaffermare rimettere rifocillare

Sacralità e Tolleranza

Giovedì 23 Dicembre 2010 si inaugura alle ore 18.30 presso lo spazio Vista Arte e Comunicazione, in Via Ostilia 41 (zona Colosseo) a Roma, la mostra Sacralità e Tolleranza degli artisti: Alessandro Angiovini, Anna Maria Basile, Aldo Berardi, Giancarlo Caporali, Simone Casini, Laura Costantino, Alessandra Lampiasi , Fabrizio Paoletti, Maurizio Piccirillo, Banafsheh Rahmani, Giuliana Silvestrini, Davide Simiele, Altin Toska, Massimo Totolo.

La mostra si propone di esplorare le tematiche legate al divino e al senso dell’anima nella società multietnica e delle esigenze di tolleranza che da essa scaturiscono.

Soqquadro & Vista

Presentano

Sacralità e Tolleranza

Mostra collettiva

DURATA: 23 Dicembre 2010- 07 Gennaio 2011

INAUGURAZIONE: mercoledì 23 Dicembre 2010 18.30

ORARI: dal lunedì al sabato 16.00-20.00

LUOGO: VISTA Arte e Comunicazione, Via Ostilia 41, Roma (zona Colosseo)

CURATRICE: Marina Zatta

COLLABORAZIONI: Gloria Ceschin, Michela Melis, Yasmin Mohamed Samir,

Alessandra Parrella, Mara Valente

INFO: tel. 06.45449756, cell. 333.7330045, 349.6309004

info@vistatv.it soqquadro@interfree.it

www.soqquadro.eu

Vista” è un centro dedicato all’arte e alla comunicazione che nasce dall’esperienza di alcuni giornalisti da sempre impegnati nell’organizzazione di eventi d’arte e cultura. Una project gallery che si rivolge ai giovani talenti esordienti, ma accoglie anche esperienze confermate all’ombra della splendida cornice del Colosseo. In questo luogo Soqquadro espone la collettiva micro & MACRO,

un progetto di Marina Zatta sul ruolo dello spazio nel determinare la narrazione di un’opera d’arte.

La mostra è realizzata nel periodo natalizio e si propone di esplorare le tematiche legate al divino e al senso dell’anima nella società. In un momento storico in cui le religioni tentano con forza, a volte persino con la violenza, di riconquistare spazi culturalmente perduti contrapponendosi all’analisi pragmatica della laicità, una riflessione artistica e intellettuale sul senso profondo della religiosità, più che delle religioni, può aprire degli spazi di riflessione. La società moderna è sempre più globalizzata e cosmopolita e questo richiede necessariamente la capacità di confrontarsi tra differenti culture e tra sensibilità legate a visioni religiose e degli spazi dell’anima diversi tra loro. Ovviamente, l’Arte oggi utilizza molteplici linguaggi narrativi e di conseguenza le opere che saranno esposte non rappresenteranno necessariamente il tema con stilemi figurativi, ma esprimeranno il concetto del divino e dell’umano nei vari linguaggi artistici e con tutte le tecniche.